RSSD Libya

Press Releases

01/10/2019 - Communications to develop capacities of authorities and improve access to basic services [EN;AR]

24/02/2020 - European Union partnership with AICS, UNDP and UNICEF: for better access to services in Libya [EN; AR]

Video: Workshop sulla Comunicazione strategica

RSSD Libya - Communications as key to improve access to basic services

Between October 1-3, communications officers from 18 municipalities across Libya attended a training workshop on Strategic Communications under the programme Recovery, Stability and Socio-economic Development in Libya, funded by the @Delegation of the European Union to Libya بعثة الاتحاد الاوروبي في ليبيا and implemented by AICS, UNDP Libya and UNICEF Libya. The event turned into a participatory platform for sharing experience, ideas and plans towards a more effective and inclusive communication about basic services for the communities: we tried to catch those good vibes in a short video.__Gli addetti stampa di 18 municipalità libiche hanno partecipato a un workshop su Strategic Communications organizzato, tra il primo e il tre ottobre, nel quadro del programma Recovery, Stability and Socio-economic Development in Libya - RSSD Libya, finanziato dall’Unione Europea e implementato da AICS Tunisi al fianco di UNDP e UNICEF. L’evento è diventato una piattaforma dinamica e partecipata per la condivisione di esperienze, idee e propositi per rafforzare la comunicazione sui servizi di base per le comunità locali. Abbiamo raccolto alcuni istanti di questa bella esperienza in una video-storia

Publiée par Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo - AICS Tunisi sur Mercredi 23 octobre 2019

Il programma Recovery, Stability and Socio-economic Development in Libya (RSSD – Libya) è stato formulato dalla Commissione Europea insieme all’Italia e si inserisce nel quadro del Fondo fiduciario di Emergenza dell’UE per l’Africa (EU Emergency Trust Fund for Africa – North Africa Window). Primo programma di Cooperazione Delegata dalla costituzione di AICS, RSSD Libya prevede una allocazione del valore totale di 50 milioni di euro di fondi europei, gestiti da AICS (22 milioni di euro), UNDP (18 milioni di euro) e UNICEF (10 milioni di euro).

La Libia contemporanea è uno dei principali paesi di transito e partenza di migranti e rifugiati che attraversano il Mar Mediterraneo alla volta dell’Europa. Il programma ha l’obiettivo di lavorare al fianco delle autorità locali libiche centrali e locali al fine di rafforzare l’accesso ai servizi di base in 24 municipalità dislocate lungo le principali rotte migratorie del paese. Il programma ambisce a migliorare le condizioni di vita e la resilienza delle fasce più vulnerabili della popolazione, inclusi migranti, rifugiati, IDPs, migranti di ritorno e comunità ospitanti.

I settori di intervento del programma sono: salute, istruzione, acqua e settore energetico. AICS interviene attraverso la riabilitazione di strutture essenziali come ospedali e scuole e provvedendo alla fornitura di attrezzature specialistiche. La definizione degli interventi prioritari nelle 24 municipalità deriva da consultazioni tecniche bilaterali e multilaterali con le autorità libiche centrali e locali, quali attori fondamentali nel processo di stabilizzazione del Paese.

Un’ulteriore componente del programma prevede l’assistenza tecnica e iniziative di capacity building al fine di rafforzare le capacità gestionali delle autorità libiche e delle organizzazioni della società civile locali nella predisposizione dei servizi essenziali per la popolazione.