Completati i lavori di riabilitazione presso la clinica Al Kwifia di Benghazi: un risultato raggiunto dall’AICS coi fondi dell’Unione Europea

20 ottobre 2021

Grazie al sostegno finanziario dell’Unione Europea attraverso il Fondo Fiduciario di Emergenza per l’Africa (EUTF), l’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS), in coordinamento con le Organizzazioni Non Governative (ONG) ACTED e International Rescue Committee (IRC), ha completato i lavori di riabilitazione e la consegna di attrezzature mediche specializzate presso la clinica Al Kwifia di Bengasi, nella Libia orientale.

La cerimonia di consegna si è svolta oggi presso la suddetta clinica e ha visto la partecipazione del Console Italiano a Bengasi, Carlo Batori e della Vicedirettrice dell’Ufficio Regionale AICS, Annamaria Meligrana, intervenuti insieme alle autorità locali libiche, alla dirigenza della clinica e allo staff di ACTED.

Identificato in consultazione con le autorità libiche a livello locale e centrale, tale intervento è iniziato nel settembre 2020 con l’obiettivo di contribuire al rafforzamento di una struttura sanitaria pubblica di riferimento per le comunità residenti a Bengasi e aree limitrofe. A tredici mesi da allora, oltre 70.000 persone, tra cui soprattutto madri e neonati, potranno beneficiare di una Unità Ginecologica più spaziosa e meglio attrezzata, ampliata con due ambulatori, una sala d’attesa e un nuovo impianto igienico-sanitario di fondamentale importanza per la salubrità dell’ambiente.

Al termine della cerimonia, Annamaria Meligrana ha commentato: “Sono orgogliosa di poter testimoniare che siamo stati in grado di raggiungere obiettivi importanti in un momento storico molto complesso, in cui la crisi pandemica ci ha costretti a ridefinire i sistemi di lavoro e di interazione umana. Ogni sfida è un’opportunità di successo e il risultato di oggi ne è la prova”.

L’evento segna un nuovo conseguimento del programma di cooperazione delegata “Recovery, Stability, Socio-Economic Development in Libya – Baladiyati”, che prevede lo stanziamento di 50 milioni di euro del Fondo Fiduciario dell’Unione Europa per l’esecuzione di oltre 200 interventi mirati a rafforzare i servizi di base nei settori sanitario, educativo e idrico-igienico (WASH) in 27 municipalità libiche dislocate lungo le principali rotte migratorie. In questo quadro, l’AICS gestisce 22 milioni di euro e svolge il ruolo di capofila nel coordinamento del programma, che viene realizzato al fianco delle agenzie delle Nazioni Unite UNDP (18 milioni) e UNICEF (10 milioni).

 

Link:

 

__________________________________________________

 

AICS celebrates the completion of rehabilitation works at Benghazi’s Al Kwifia Clinic, with funding from the European Union Trust Fund for Africa 

20 October 2021

With support from the European Union through the EU Trust Fund for Africa (EUTF), the Italian Agency for Development Cooperation (AICS), in partnership with the INGOs ACTED and International Rescue Committee (IRC), completed essential rehabilitation works and medical equipment delivery at Benghazi’s Al Kwifia Clinic, in eastern Libya.

The handover ceremony took place today, 20 October 2021, at the presence of the Italian Consul in Benghazi, Mr. Carlo Batori and the AICS Regional Office’s Deputy Director, Ms. Annamaria Meligrana, who participated in the opening session together with the local authorities, the management of the health facility and the ACTED team.

Identified in consultation with the Libyan authorities at the local and central levels, the intervention started in September 2020 with the aim of supporting this primary health facility to better respond to the needs of over 70,000 people living in Benghazi and surrounding areas. Thirteen months on, individuals and families, and in particular mothers and new-born children, can benefit from a more spacious and better equipped Gynaecological Unit, expanded into two examination rooms, a waiting area and a new hygiene system.

“I am proud to witness that we have been able to achieve such important goals in a very challenging time: a time of a pandemic crisis that has forced us to redefine our way of working and interacting. If every challenge is an opportunity to succeed, today’s ceremony provides evidence of this,” commented Ms Annamaria Meligrana.

Today’s achievement is yet another step forward for the Baladiyati programme, funded by the EUTF and carried out jointly by AICS, UNDP and UNICEF. Under this framework, AICS works closely with the local and central authorities to carry out over 100 interventions in the sectors of health, education and water and sanitation, targeting 27 municipalities across the country. It also builds upon the AICS commitment to supporting Libyan municipalities through a broad set of programmes, ranging from stabilization to emergency since 2016.

 

Links:

 

Posted in and tagged , , , , , , , , , , .